venerdì 27 giugno 2014

Valorizziamo noi stessi


Hai mai provato a presentarti come home staged professionista a privati, ag.immobiliari e imprese costruttrici? Immaginiamo le risposte:
  • Che razza di lavoro è l'home staging, ha cosa serve e perché dovrei affidarmi a uno di loro a chi in fondo entra nelle case altrui dettando regole e decidendo di cosa sbarazzarsi di come sistemare il tuo salotto o la tua camera da letto e infine decide cosa comprare e come comprare con i soldi tuoi pensando: Sono capaci tutti, potrei farlo anch'io.. 
  • Nelle agenzie immobiliari ti senti dire: no, è lavoro nostro possiamo farlo anche noi in fondo, soprattutto in questo periodo di carestia non è il caso che si chiedano soldi in più ai clienti per un servizio di cui non capirebbero l'importanza...
  • Le imprese di costruzione abituate alle loro presentazioni di appartamenti vuoti spesso mal puliti con scarti di cartone ancora accatastati negli angoli del salotto non pensando allo smarrimento degli acquirenti di fronte a spazi vuoti difficili da immaginare ammobiliati, mai penserebbero a investire soldi per un appartamento campione da presentare arredato e in grado di aiutare gli acquirenti a valutarne le potenzialità.

Tutto questo e home staging o meglio e tutto ciò che ancora ti viene risposto. Un mio parere? Perché in America, Inghilterra, Francia, Spagna sono paesi dove l’home staging è molto diffuso. In Svezia, si può addirittura dedurre dal costo di acquisto della casa le spese di staging. È dunque una carriera, un’attività riconosciuta.
Beh in Italia non è proprio così, ma pensiamo che chi fa questo mestiere è un professionista con una preparazione di interior design e indubbiamente anche un po' psicologo, è un professionista che in prima persona si mette in campo e svolge tutto ciò che di norma in una casa anche il proprietario stesso che ci vive non nota, tralascia per poca voglia di fare o per poco tempo o per incompetenza. Si mette in prima persona a contatto con ulteriori professionisti spesso artigiani con tutti i pro (precisi e bravi) e contro (malintesi, ritardi) che ciò comporta, con fornitori e tutte le problematiche che spesso si incontrano ( sbagli nelle consegne, ritardi) e infine lavora sul campo con tutte le responsabilità che ne compete, tutto deve filare liscio e nei tempi stabiliti e il risultato deve essere inecceppibile.
Dunque si ha a che fare con molte persone non può mancare la capacità di comprendere, sopportare, analizzare e la freddezza di gestire ogni singolo problema e persona, un minimo di capacità psicologica non può mancare! 
E i nostri costi? Variano indubbiamente da intervento a intervento ma indubbiamente bassi e poco incisivi rispetto al fine da raggiungere.
La volontà, la voglia di fare,la passione e la soddisfazione nel risultato è ciò che più gratifica alla fine di un percorso lavorativo ancora da far crescere e diventare parte integrante nel campo dell'immobiliare e ben pochi di chi   ha creduto nel ruolo di tali professionisti e si è affidati a loro smentiscono i risultati ottenuti. 

Potrebbe anche interessarti:
http://ariannapellicani.blogspot.com/2014/04/affidati-allhome-stager-per-il-tuo.html
http://ariannapellicani.blogspot.com/2014/03/home-staging-e-agenzie-immobiliari.html

Per informazioni:
ariannahomestaging@gmail.com
http://www.acristrutturazioni.com/

Nessun commento:

Posta un commento